Provincia di Reggio Emilia
accessibilità

Seguici:

Chiusura di due passaggi a livello, diversi interventi per ridurre i disagi

Senza categoria    0 Commenti     5/07/2019

Si è svolta mercoledì sera, 3 luglio, in Cremeria un’assemblea pubblica sugli interventi che Fer effettuerà a Cavriago. In particolare, alla presenza degli ingegneri Filippo Basile (progettista), Marcello Felisati (direttore lavori) e Sabino Iandoli (coordinatore della sicurezza) di Fer, dell’ingegnere del Comune Cristiano Cucchi, la sindaca Francesca Bedogni ha illustrato le opere messe in cantiere “per cercare il più possibile di limitare i disagi legati alla chiusura di due passaggi a livello sul territorio di Cavriago, in via Nizzola e in via Pozzo Piola, mentre resteranno aperti quelli di via Tornara e via Guardanavona”.

“Un anno fa Fer aveva annunciato l’elettrificazione della Reggio-Ciano, un intervento di messa in sicurezza che prevede la chiusura di dieci passaggi a livello sull’intera tratta ferroviaria, due per ogni comune coinvolto – ha detto la Bedogni -. Dell’importanza di questa linea, che in un primo momento si temeva venisse soppressa, ci siamo resi conto ancora di più dopo la chiusura del ponte di via XX Settembre che ha comportato, in un primo momento, sostituzioni con autobus, con conseguenti ritardi, disagi per i pendolari e costi elevati”.

Nel giro dell’estate, Fer procederà quindi alla chiusura dei passaggi a livello, all’installazione di dispositivi per la sicurezza, poi all’elettrificazione della linea per renderla più efficace e moderna.

In particolare, questi sono gli interventi compensativi previsti nella zona, prevalentemente agricola, di via Tornara-via Nizzola. “Si partirà in questi giorni con l’allargamento di via Tornara, lavori che finiranno entro agosto poco prima della chiusura del passaggio a livello. Per consentire questo intervento, la strada sarà chiusa per circa un mese. In una fase successiva, sarà creata una strada carrabile che congiungerà le vie Tornara e Nizzola e anche via Nizzola sarà allargata”.

Per quel che riguarda la zona di via Pozzo Piola, “è già stato realizzato e quasi completato un pedonale che congiunge la parte finale di via Pozzo Piola con via Guardanavona e arriva all’altezza della chiesa di San Nicolò, ed entro fine agosto sarà completato da Fer il tratto mancante all’altezza della ferrovia. Si valuterà l’allungamento del pedonale fino al parco dello Sport. Inoltre è stata avviata una ulteriore trattativa con i residenti di via Pozzo Piola per cercare di realizzare un pedonale dopo la chiusura del passaggio a livello”.

A proposito della chiusura di via XX Settembre, a seguito del parziale crollo del ponte, “è in fase di studio, da parte di Fer, la creazione di una struttura temporanea che permetta il senso unico alternato. Quella strada infatti collega il centro del paese con il cimitero e la scuola di via Bassetta. Si tratterebbe comunque di una soluzione temporanea in vista della sostituzione definitiva del ponte, con uno più largo e più alto, e dell’allargamento della strada con annesso un passaggio pedonale”.

Fra l’altro in questi giorni si è concluso un intervento sul passaggio pedonale che costeggia il cimitero Napoleonico e che porta al nuovo cimitero: in particolare è stata sistemata la staccionata nella parte che costeggia il rio in corrispondenza del sottopasso ferroviario che, da tempo, necessitava di manutenzione. “Si tratta di un piccolo intervento, previsto al di là dei lavori di Fer, che però ha riguardato un collegamento pedonale utilizzato in questo periodo ancora di più per raggiungere il cimitero nuovo, in alternativa al passaggio da via XX Settembre, ad oggi ancora chiusa al transito”.

Torna all'inizio dei contenuti