Provincia di Reggio Emilia
accessibilità

Seguici:

Elezioni 26 maggio 2019

Esercizio voto a domicilio: la domanda deve essere presentata entro il 6 maggio 2019

Aperture straordinarie dell’Ufficio Elettorale per il rilascio dei certificati elettorali relativi alle candidature per elezioni comunali
Martedì 23 aprile dalle ore 15.00 alle ore 18.00
Mercoledì 24 aprile dalle ore 14.00 alle ore 16.00
Giovedì 25 aprile dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00
Venerdì 26 aprile dalle ore 8 alle ore 20.00

Per la presentazione delle candidature la Segreteria Generale resta aperta

Venerdì 26 aprile dalle 8.00 alle 20.00
Sabato 27 aprile dalle 8.00 alle 12.00

 

E’ possibile consultare sul sito della Prefettura  le Circolari e le disposizioni  pubblicate.
Tra queste si segnala:

Istruzioni per la presentazione e l’ammissione delle candidature

Decreto di convocazione dei comizi elettorali

Istruzioni per le operazioni degli uffici elettorali di sezione relative alle Elezioni Amministrative di domenica 26 maggio 2019

Sul sito del Ministero dell’Interno una sezione è dedicata alle informazioni relative alle elezioni amministrative
https://dait.interno.gov.it/elezioni/speciale-amministrative

 

Richiesta di duplicato della tessera elettorale

Esercizio del diritto di voto assistito

Dieci anni del coro “Città di Cavriago”, concerto sabato 27 aprile

Il Coro Città di Cavriago compie dieci anni e festeggia con l’esecuzione di una delle più importanti composizioni di musica sacra barocca. Sabato 27 aprile alle 21 si esibirà nella chiesa di San Terenziano insieme alla Corale San Francesco da Paola di Bagnolo in Piano proponendo Gloria in Re Maggiore RV589 per soli, coro e orchestra di Antonio Vivaldi.

La corale polifonica del Comune di Cavriago è nata nel 2009 ereditando il patrimonio del Coro Dossetti dell’Istituto Comprensivo. Inserita nelle attività musicali del Multiplo Centro Cultura – dove si trova per una prova settimanale di due ore da settembre a metà giugno -, si è esibita in diverse occasioni nel contesto di iniziative promosse dall’amministrazione e in collaborazione con associazioni e parrocchie. Ha partecipato, inoltre, ad iniziative di carattere istituzionale e al concerto per i 150 anni dell’Unità d’Italia tenutosi al Teatro Ligabue di Bagnolo insieme alla Corale San Francesco da Paola di Bagnolo. Nell’ottobre 2011 ha animato la celebrazione nella Basilica Papale di San Francesco ad Assisi e nel gennaio 2012 ha preso parte alla celebrazione nella chiesa di Lutag in Valle Aurina; nell’ottobre del 2012 ha cantato nella Basilica di San Vitale a Ravenna e nel giugno 2013 nella collegiata di Bussetto. Nel maggio 2016 il coro si è esibito nella basilica di Sant’Antonino di Piacenza, nel giugno 2017 presso il Santuario di Madonna della Corona e nel maggio del 2018 nella Collegiata di Santarcangelo di Romagna. La corale è diretta dal maestro Primo Iotti. I coristi oggi sono una trentina.

L’ingresso al concerto è libero fino ad esaurimento posti. Oltre a Vivaldi, saranno eseguite composizioni di Mozart con le celebri sonate da chiesa per organo e archi, ed i mottetti Ave Verum Corpus, Laudate Dominum ed Exultate Jubilate e Handel con i brani corali Diasi lode e il celebre Halleluja.

“Il repertorio del coro – spiega il direttore Primo Iotti – non è solo sacro, ma abbraccia diversi generi tra cui il profano, sia popolare che leggero. Inoltre, in questi dieci anni sono stati preparati concerti a tema con la esecuzione di colonne sonore, oppure pagine verdiane in occasione del centenario. Il gruppo, ben affiatato, ha consolidato una solida coralità che permette agli ultimi arrivati di sentirsi ben accolti. Non ci sono limiti di età né ci sono mai state audizioni. Perché cantare in coro è una delle poche attività collettive che sono rimaste alle persone per incontrarsi e avere un progetto comune. Tra gli altri anche quello di regalare qualche momento spensierato”.

(23/04/2019)

“Di fiore in fiore”, il centro del paese si trasforma in un grande giardino

Domenica 28 aprile il centro di Cavriago si trasformerà in un grande giardino. Torna infatti la manifestazione “Di fiore in fiore”, mostra mercato di piante, fiori e frutti, attrezzature e arredi, progetti e consigli per il giardinaggio, che inebrierà di aromi e profumi primaverili il centro del paese.

Tutto il giorno, dalle 9 alle 20, Piazza Zanti e via Repubblica (nel tratto di fronte alla piazza) si trasformeranno ospitando florovivaisti provenienti da tutta Italia: si potranno trovare erbe aromatiche, fiori in vaso, piante grasse, piante di frutta e rose, rose antiche, agrumi, palme, olivi, fiori da interno e da esterno, oltre ad attrezzature, oggetti ornamentali, arredi. Saranno inoltre in vendita prodotti naturali, lavorazioni in legno, fiori realizzati con la pasta di mais e tanto altro. Quindi tutto ciò che ruota intorno al mondo delle piante e dei fiori: la manifestazione, giunta alla nona edizione, vedrà complessivamente una quarantina di espositori tra florovivaisti, hobbisti e artisti dell’ingegno.

(23/04/2019)

“Salute e prevenzione in piazza”: conferenza e visite gratuite

Il Comune di Cavriago, Lilt provinciale e la locale sezione della Croce Arancione organizzano “Salute e prevenzione in piazza”, una serie di iniziative sul tema della salute e della prevenzione del tumore al seno.

Giovedì 9 maggio alle 20,30 in sala Civica C. Arduini, si terrà una conferenza sui corretti stili di vita per la prevenzione del tumore al seno con il dottor Ermanno Rondini, oncologo e presidente della Lilt.

Inoltre sono in programma diverse visite gratuite di prevenzione primaria del tumore al seno nella seda della Croce Arancione, in via C. Dalla Chiesa 3/a. Si terranno venerdì 24 maggio, dalle 15 alle 18,30, con il dottor Emanno Rondini; mercoledì 29 maggio dalle 8,30 alle 12,30 con il dottor Alvise Zadro; martedì 4 giugno dalle 8,30 alle 12,30 con la dottoressa Elisa Gasparini. Si tratta di una importante opportunità per le donne tra i 20 e i 45 anni non ancora coperte dagli screening del servizio sanitario nazionale.

Le visite saranno effettuate su prenotare, non sarà utilizzata strumentazione ma sarà eseguita la visita al seno e verrà insegnato l’autoesame. Per info e prenotazioni: tel. Croce Arancione 0522/372391 (dal lunedì al venerdì ore 8-12), mail cavriago@crocearancione.re.it. I posti sono limitati.

(17/04/2019)

Medaglia al valore militare a Cavriago: sarà consegnata dal Ministro della difesa a Roma

Quest’anno le celebrazioni per il 25 aprile coincidono con un riconoscimento molto importante per il Comune di Cavriago: il Ministero della Difesa ha comunicato in questi giorni che concederà la “Medaglia di bronzo al valore militare” al Comune di Cavriago. Il sindaco Paolo Burani, il partigiano Livio “Delinger” Piccinini e una delegazione con il gonfalone, saranno ricevuti mercoledì 24 aprile, al Ministero della Difesa, a Roma, dalla ministra Elisabetta Trenta.

Un riconoscimento che è stato dato negli anni, nel reggiano, ai seguenti Comuni per l’impegno per la Resistenza: Reggio (medaglia d’oro), Gattatico e Villa Minozzo (medaglia d’argento), Cervarolo di Villa Minozzo e Fabbrico (medaglia di bronzo), Correggio e Ramiseto (croce di guerra).

“Cavriago si distinse durante la lotta di liberazione per il sacrificio di molti suoi cittadini e per l’impegno e il coinvolgimento dell’intera comunità – afferma il sindaco Paolo Burani -. Ben 223 furono i partigiani riconosciuti, di loro 20 vennero uccisi, a cui si devono aggiungere tre cittadini antifascisti; 14 cavriaghesi morirono nei bombardamenti che Cavriago subì ad aprile del 1945. Diciotto furono le staffette di Cavriago che sostennero le formazioni partigiane, 40 le donne organizzate nei Gruppi di Difesa Donna. Tra le partigiane si distinsero Rosina Becchi, Bruna Davoli, Clarice Tina Boniburini (tutte e tre medaglie d’argento al valore militare) e Carmen Zanti (decorata con croce al valore militare). Molti altri cittadini parteciparono a vari livelli alla lotta di liberazione, tra loro Giuseppe Dossetti, presidente del CLN provinciale. Di Cavriago fu anche Don Enzo Boni Baldoni, riconosciuto ‘Giusto fra le nazioni’. Inoltre Cavriago diede i natali al generale Luigi Reverberi, che mise in salvo tantissimi alpini nella ritirata di Russia. Cavriago, proprio per il rapporto che si stabilì tra le sue diverse componenti politico culturali, costituì un importante laboratorio per le future fasi di costruzione della Repubblica. Nel 2016 abbiamo presentato al Ministero la proposta di riconoscimento a seguito della norma approvata col Decreto Legge Milleproroghe e siamo ben lieti che il sacrificio e l’impegno di tanti cavriaghesi per la lotta di Liberazione siano stati riconosciuti anche attraverso la medaglia che sarà conferita al Comune di Cavriago”.

Giovedì 25 aprile a Cavriago, davanti alla cittadinanza, alle 11,30 ci sarà perciò la decorazione del gonfalone del Comune con la Medaglia di bronzo al valore militare, con discorsi del sindaco e del partigiano Livio Piccinini. Ma le celebrazioni inizieranno già alle 9 con la consueta deposizione dei fiori ai cippi del Caduti, alle 10 la santa messa nella chiesa di San Terenziano, alle 11 il corteo con deposizione delle corone ai monumenti dei caduti nel cortile della scuola De Amicis e in piazza Don Dossetti. Durante la mattinata saranno poi inaugurate una targa al cimitero di Cavriago e una stele in piazza Don Dossetti nell’ambito del progetto “La memoria a portata di smartphone” a cura di Anpi; la cerimonia sarà accompagnata dalla Banda di Marmirolo. Venerdì 26 aprile alle 21,00 nella sala Civica l’Associazione culturale Carmen Zanti insieme ad Anpi Cavriago, organizzano la presentazione del libro “Portfolio Alpino” di Giuseppe Mendicino, biografo di Mario Rigoni Stern; Brunetta Partisotti dialogherà con l’autore.

(16/04/2019)

 

“Giornata delle arti” per i bambini al Multiplo in ricordo di Stefano Mussini

Mercoledì 17 aprile si svolgerà al centro cultura Multiplo di Cavriago l’appuntamento annuale de “La giornata delle arti”, un progetto organizzato in memoria di Stefano Mussini, insegnante, artista e fumettista scomparso dieci anni fa. In particolare, alla mattina, saranno organizzati dei laboratori condotti da Artebambini, associazione culturale e casa editrice di Bologna, rivolti a un centinaio di bambini della scuola primaria di Cavriago. Il progetto è voluto e finanziato dalla professoressa Fiammetta Lorenzani, in memoria del figlio Stefano, appassionato d’arte e di fumetti, disegnatore e artista lui stesso che per tanti anni è stato insegnante proprio nelle scuole di Cavriago e scomparso nel 2009.

A Stefano Mussini, proprio in occasione del decennale della scomparsa, è dedicata anche la mostra allestita al primo piano del cinema teatro Multisala Novecento, intitolata “Stefano Mussini – A blue cat inside”. È visitabile gratuitamente fino al 23 giugno negli orari di apertura di Multisala Novecento ed è organizzata insieme all’Artoteca del Multiplo Centro Cultura di Cavriago. Una volta terminata l’esposizione si potranno poi prendere a prestito a casa e in ufficio alcune delle opere d’arte esposte. Infatti, al termine della mostra, alcune delle opere di Mussini entreranno a far parte della collezione dell’Artoteca e saranno disponibili per il prestito gratuito. La mostra è organizzata, in collaborazione con il Multiplo e con Multisala Novecento, dagli amici storici di Mussini: Luca Gilli, Giuseppe Ferrari, Emilio Reverberi, Maurizio Beltrami, Alex Bertani, Mauro Fantuzzi, Roberto Pattini.

(13/04/0219)

 

Pubblicazione graduatorie punteggi provvisori nuove domande di iscrizione al Nido e alla Scuola dell’Infanzia – A.S. 2019/2020

Sono pubblicate all’Albo Pretorio dal 15 al 30 aprile 2019 le seguenti graduatorie:

Graduatoria punteggi provvisori nuove domande di iscrizione al Nido d’Infanzia Comunale “Bambini residenti” – A.S. 2019/2020

Graduatoria punteggi provvisori nuove domande di iscrizione al Nido d’Infanzia Comunale “Bambini non residenti” – A.S. 2019/2020.

Il numero di posti disponibili al nido d’infanzia è sufficiente per accogliere tutte le domande di iscrizione in graduatoria.

 

Graduatoria punteggi provvisori nuove domande di iscrizione alla Scuola Comunale dell’Infanzia “Bambini residenti” – A.S. 2019/2020

Graduatoria punteggi provvisori nuove domande di iscrizione alla Scuola Comunale dell’Infanzia “Bambini non residenti” – A.S. 2019/2020.

Il numero di posti disponibili alla scuola dell’infanzia è sufficiente per accogliere tutte le domande di iscrizione in graduatoria dei bambini nati negli anni 2014 – 2015 – 2016.

 

Le domande di iscrizione sono identificate con il numero del protocollo ENTRANEXT indicato nella mail di “accettazione della domanda” o nella ricevuta consegnata al genitore per le domande compilate presso l’Ufficio Scuola.

Potrete verificare il numero anche accedendo al portale https://portale-cavriago-servizi.entranext.it  – SERVIZI SCOLASTICI – ELENCO RICHIESTE oppure telefonando all’Ufficio Scuola (0522 373454)

 

Presentazione ricorsi o richieste revisione punteggi

dal 15 aprile 2019 al 30 aprile 2019 all’Ufficio Scuola, in forma scritta, corredati da idonea documentazione.

Il ricorso va presentato se riscontrate un errore nell’assegnazione del punteggio che è stato attribuito alla vs. domanda.

La richiesta di revisione del punteggio va presentata per modificare  una o più dichiarazioni rese in autocertificazione allegando idonea documentazione (es. nuovi contratti di lavoro, nascita di figli, nuova gravidanza in corso). In allegato il modulo di richiesta.

 

CONTROLLI SULLE DICHIARAZIONI RESE IN AUTOCERTIFICAZIONE NEI MODULI DI DOMANDA.

Sono in corso i controlli sulle dichiarazioni rese in autocertificazione sulle domande ai sensi dell’art. 17 del Regolamento di disciplina generale dei Servizi Educativi per l’Infanzia comunali, approvato con deliberazione consiliare n. 25 del 09/04/2019.

L’attività di controllo e verifica  può avvenire attraverso:

– l’acquisizione diretta dei dati mediante il collegamento telematico alle banche dati a disposizione dell’Ente Gestore o sulla base di apposite richieste ai competenti uffici comunali;

– la richiesta al dichiarante di documentazioni atte a dimostrare le dichiarazioni rese in autocertificazione nel modulo di domanda.

Nel caso in cui i controlli evidenzino dichiarazioni non rispondenti alla realtà, così come in caso di rifiuto dell’interessato a presentare la documentazione richiesta, il dichiarante decade dai benefici acquisiti ed incorre nelle sanzioni penali previste per false dichiarazioni ai sensi della normativa vigente.

 

Consiglio comunale martedì 9 aprile alle 21

Martedì 9 aprile alle ore 21 si terrà in sala C. Arduini a Cavriago, il consiglio comunale. Fra gli argomenti all’ordine del giorno: approvazione del regolamento per l’applicazione dell’Isee (indicatore della situazione economica equivalente) ai servizi e alle prestazioni sociali agevolate comunali; approvazione del regolamento di disciplina generale dei servizi  educativi per l’infanzia comunali; approvazione della convenzione fra i Comuni di Bibbiano, Campegine, Canossa, Cavriago, Gattatico, Montecchio Emilia, San Polo,  Sant’Ilario e l’Unione Val d’Enza per il trasferimento della partecipazione in qualità di “socio” dell’azienda pubblica di servizi alla persona (Asp); modifica alla convenzione urbanistica attuativa del terzo stralcio del piano urbanistico di iniziativa privata relativo all’ambito Aps (p) di Corte Tegge; adesione al nuovo patto dei sindaci per il clima e l’energia in forma aggregata; ordine del giorno presentato dal gruppo consiliare Movimento 5 Stelle riguardo l’attivazione di un registro dei senza fissa dimora e procedura per l’assegnazione della cosiddetta “residenza fittizia”.

(8/04/2019)

 

Abbiamo investito sulla comunità, abbiamo lavorato per il futuro. Il Bilancio di fine mandato del Sindaco Burani e della sua Giunta

Cavriago, 6 aprile 2019 – Realismo e concretezza sono state le parole chiave che hanno contraddistinto l’operato politico della Giunta Burani. Durante l’assemblea pubblica di venerdì sera, il Sindaco e i suoi Assessori hanno illustrato alla comunità cavriaghese quanto realizzato e programmato in questi ultimi cinque anni di amministrazione.

Nonostante i pesanti tagli imposti dal Patto di Stabilità e dalla riduzione dei trasferimenti statali, la qualità dei servizi non è calata. Inoltre, grazie agli investimenti finalmente concretizzati si vedrà nei prossimi mesi una stagione di cantieri, che porteranno alla riqualificazione, ristrutturazione e messa in sicurezza di tutte le scuole ed asili del paese; la Casa protetta aumenterà la sua ricettività e potrà rispondere ai bisogni della popolazione più anziana per i prossimi vent’anni.

“Abbiamo lavorato per il futuro, come la storia di Cavriago ci ha insegnato” ha spiegato il Sindaco.

“Il centro cultura Multiplo”, la cui attività è stata illustrata dall’Assessore Vania Toni, “è al centro delle politiche culturali del paese: lì fioriscono esperienze formative, di aggregazione, partecipazione e incontro nel tempo libero, in un’ottica di luoghi e servizi pubblici sempre più della comunità che li utilizza.”

I numeri degli accessi, dei prestiti e delle attività organizzate, che vedono il coinvolgimento e la partecipazione di migliaia di cittadini e decine di autori e professionisti, parlano da soli.

I Servizi Educativi, in capo all’Assessore Lucia Ferrari, possono contare su una nuova scuola d’infanzia a Roncaglio e sull’utilizzo della rinnovata struttura degli ex Tigli, completamente ristrutturata. “L’Educazione a Cavriago resta una “questione di comunità”, come il progetto che da anni alimenta la collaborazione tra le famiglie, i servizi, l’istituto comprensivo, le associazioni del territorio, per un’attenta e puntuale lettura dei bisogni sempre in evoluzione.”

“Sarò ricordato come l’Assessore del Porta a Porta” ha esordito ironicamente il Vice Sindaco Stefano Corradi, con delega alle Politiche Sociali e Ambientali, “ma siamo tornati ad essere tra i Comuni con la più alta percentuale di raccolta differenziata, a dimostrazione dell’impegno di tutta la comunità in difesa dell’ambiente.”

“Inclusione sociale e sussidiarietà” sono state invece le parole che hanno guidato il mandato di Corradi per la delega alle politiche sociali. “Non si fa l’Assessore” ha ricordato riferendosi ai primi mesi di consigliatura, “Si è assessori, e l’ho compreso proprio in questi anni al fianco dei servizi, in gita all’EXPO di Milano con una trentina di ragazzi con disabilità, durante i festival di Comunità e le iniziative organizzate per valorizzare l’integrazione.

All’Assessore Giancarlo Grassi è infine spettato il compito di illustrare le opere concluse, come la Farmacia comunale e la nuova ala del Cimitero, i lavori di riqualificazione dell’APEA di Corte Tegge, i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria di questi ultimi anni, oltre che gli investimenti e i progetti di ristrutturazione che si realizzeranno già a partire dalla prossima estate: la scuola Rodari, la scuola Galilei, il Nido e la scuola d’Infanzia Le Betulle e la Casa Protetta.

“Ora passiamo il testimone, in quella ideale staffetta, in cui si deve preservare ciò che ci è stato trasmesso, e fare un passo avanti, verso il futuro. Quasi 30 anni di impegno politico in questa comunità mi hanno insegnato che la politica è questo: garantire a tutti di partecipare e correre la corsa della vita, in una comunità che valorizza ciascuno e non dimentica nessuno.” ha concluso il Sindaco Burani ringraziando la Giunta, i Consiglieri di maggioranza, i Capo Settore e i lavoratori del Comune di Cavriago, dell’Azienda Speciale CavriagoServizi e dell’Unione Val d’Enza.

Corte Tegge: piantumazione di 200 alberi grazie all’impegno di Me-Cart

È stato realizzato un progetto di forestazione, di circa 200 alberi nel comune di Cavriago, sostenuto dallo Scatolificio Me-Cart e reso possibile grazie al supporto tecnico di AzzeroCO2. L’attività di piantumazione rientra nella campagna nazionale “Mosaico Verde”, ideata e promossa da AzzeroCOe Legambiente con lo scopo di facilitare l’incontro tra le necessità degli enti locali di recuperare aree verdi degradate o abbandonate e la volontà delle aziende di investire risorse nella creazione o tutela di boschi permanenti come misura di responsabilità sociale d’impresa. Mosaico Verde ha un obiettivo ambizioso: piantare 300mila nuovi alberi e tutelare 30mila ettari di boschi esistenti nei prossimi tre anni in tutta Italia.

L’intervento è stato realizzato nella zona industriale di Corte Tegge, nello specifico in un’area pubblica adiacente a Via Luciano Lama, utilizzando specie autoctone arboree e arbustive coerenti con le condizioni climatiche della zona come frassini e aceri campestri, con l’obiettivo di migliorare le condizioni ambientali del quartiere industriale, abbassando le emissioni di CO2 nell’aria.

Siamo molto orgogliosi di partecipare a Mosaico Verde – esordisce Silvana Aguzzoli, fondatrice dello Scatolificio Me-Cart –. Oltre a migliorare il contesto in cui siamo inseriti dal punto di vista paesaggistico, grazie ad AzzeroCO2 continuiamo quel percorso di sostenibilità che, da oltre dieci anni, ci vede lavorare quotidianamente per ridurre l’impatto ambientale della nostra attività. Siamo inoltre felici di poter partire proprio da Cavriago con questo progetto, luogo dove abbiamo le nostre radici. Col Comune infatti c’è una forte collaborazione, alcuni esempi sono la ristrutturazione della fontana di Piazza Zanti nel 2016 ed il mantenimento del verde nell’aiuola all’imbocco di via Buozzi a Corte Tegge”.

L’impegno complessivo dello Scatolificio Me-Cart è di piantare 1.050 alberi entro il 2021: il prossimo intervento è previsto nella città di Reggio.

“Grazie all’adesione alla campagna Mosaico Verde di Legambiente e Kyoto Club, e alla sensibilità davvero straordinaria dello Scatolificio Me-Cart di Cavriago – afferma il vicesindaco e assessore all’ambiente del Comune di Cavriago, Stefano Corradi – avremo modo di veder crescere a Corte Tegge, in una delle aree più densamente industrializzate della provincia di Reggio, un vero bosco urbano a disposizione di tutti i cittadini. Questa iniziativa si inserisce appieno nel piano di piantumazione che nel corso di questi ultimi cinque anni, attraverso l’adesione al progetto regionale “Un albero per ogni neonato”, ha consentito la messa a dimora in diversi punti del nostro territorio di oltre 500 nuovi alberi”.

Un progetto ambizioso quello della Campagna Mosaico Verde che ci vede in prima linea con aziende ed enti locali per un obiettivo comune, la riqualificazione e la tutela di aree urbane – dichiara Sandro Scollato, amministratore delegato di AzzeroCO2 – e siamo davvero felici che lo Scatolificio Me-Cart abbia aderito alla campagna dimostrando il proprio impegno per migliorare il territorio in cui opera, restituendone così valore e aumentando il benessere della comunità locale”.

 

Mosaico Verde è una campagna di AzzeroCO2 e Legambiente con il patrocinio di Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e del Turismo, Kyoto Club, FSC® Italia, Associazione Foreste di Pianura, Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali (TESAF), Dipartimento per la Innovazione nei sistemi Biologici, Agroalimentari e Forestali (DIBAF), Crea, Città Metropolitana di Torino, Comune di Roma, Associazione dei Paesi Bandiere Arancioni, Ambasciata Britannica di Roma, Fondazione di partecipazione Matera-Basilicata 2019, ANCI.

(5/04/2019)

Colonnine per la ricarica di mezzi elettrici collocate in cinque zone del paese

È partita in questi giorni a Cavriago l’installazione di cinque colonnine Enel di ricarica dei veicoli elettrici che entreranno presto in funzione. Le aree individuate per la loro collocazione sono i parcheggi pubblici del centro cultura Multiplo in via Repubblica, del Conad-Farmacia Comunale di via Arduini, del centro commerciale Pianella (vicino al distributore dell’acqua pubblica e dell’ecostation), a Corte Tegge in via Lama e in Piazza Lenin. In ogni postazione si possono ricaricare due auto elettriche contemporaneamente. Chi le utilizzerà pagherà per l’energia prelevata per la ricarica.

Nel novembre 2017, Enel ha presentato il proprio piano nazionale per l’installazione delle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici, che vede complessivamente la posa di circa 7mila colonnine entro il 2020 per arrivare a 14mila nel 2022 su tutto il territorio nazionale. Si prevede infatti la copertura capillare di tutte le regioni italiane per contribuire alla crescita del numero dei veicoli elettrici e ibridi circolanti. Il piano è in corso di sviluppo in collaborazione con i Comuni e le Regioni interessate.

I costi di installazione sono a carico di Enel. Le colonnine di ricarica sono compatibili con tutti i modelli di auto elettrica presenti sul mercato che si ricaricano con corrente alternata. La colonnina permette di ricaricare due veicoli elettrici contemporaneamente, o un veicolo e un motociclo/quadriciclo contemporaneamente, erogando simultaneamente su entrambe le prese.

“Attraverso la collaborazione con Enel – afferma l’assessore all’ambiente e vicesindaco Stefano Corradi -, abbiamo voluto dare il nostro contributo rispetto alla diffusione della mobilità elettrica. Abbiamo individuato diverse aree dedicate a questo nuovo servizio, dislocate secondo una logica che tenesse insieme accessibilità e funzionalità. Rispetto alle ultime manifestazioni contro il riscaldamento globale, queste azioni, come quelle che appartengono ai nostri stili di vita quotidiani, sono le risposte che possono essere date anche da piccoli Comuni come il nostro”.

(3/04/2019)

Bilancio di fine mandato: venerdì 5 aprile incontro pubblico

Venerdì 5 aprile alle 21, presso la sala Civica C. Arduini, il sindaco Paolo Burani e la Giunta Comunale illustreranno il lavoro svolto nei cinque anni di consigliatura a Cavriago. La serata sarà l’occasione perciò per presentare il bilancio di fine mandato relativo al periodo 2014-2019. Interverranno oltre al primo cittadino, il vicesindaco Stefano Corradi, gli assessori Giancarlo Grassi, Vania Toni e Lucia Ferrari. La cittadinanza è invitata a partecipare.

(2/04/2019)

Weekend di festa con la Fiera del Bue Grasso e l’inaugurazione della sede degli Alpini

Weekend pieno di appuntamenti a Cavriago. Sabato pomeriggio è stata inaugurata in via Bassetta, al parco dello Sport, la nuova sede degli Alpini. Il  gruppo, nato a Cavriago nel ‘75, attualmente può contare su 25 volontari attivi e 55 iscritti in totale.

Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza di numerose Penne Nere giunte da tutta la provincia, del sindaco Paolo Burani – che ha ringraziato gli Alpini per il loro prezioso impegno -, del presidente locale Mattia Zurli, del presidente della sezione di Reggio Ettore Benassi, con accompagnamento musicale degli Ottoni Matildici.

Domenica si è svolta invece la Fiera del Bue Grasso. Complice la bella giornata di sole, si sono riversate in centro tantissime persone, tra  i banchi con le specialità enogastronomiche, gli stand dell’artigianato, le proposte delle associazioni di volontariato e i banchi del mercato tradizionale.

Durante la giornata è stato anche inaugurato un defibrillatore (Dae), donato dalla famiglia Cardi in memoria di Vittorio Cardi, posizionato davanti al Municipio, e il sindaco ha ringraziato sentitamente per il prezioso dono fatto alla comunità.

Hanno bollito nei paioli tutto il giorno, in piazza Benderi, i ciccioli preparati dai maestri norcini che, nel tardo pomeriggio, sono stati premiati dopo un’attenta selezione a cura di una giuria di esperti. Il primo posto per i ciccioli cotti nei paioli a gas è andato a Donato Pellizzari di San Martino in Rio, mentre i ciccioli di Roberto Bocedi, di Reggio, sono arrivati al primo posto per la categoria “cotti a legna”. Menzione speciale per le donne: prima Giovanna Mattioli di San Martino in Rio.

Immancabile la presenza delle Vacche Rosse, grazie alla 21^ Mostra nazionale bovini di razza reggiana organizzata  insieme ad Anaborare. Anche in questo caso sono stati assegnati vari premi. Il titolo di “Campionessa della Mostra e miglior Mammella” è andato a Jonny Billa di Baiocchi Enzo di Gattatico; quello di “Campionessa di riserva” a Messi Matilda di Davoli e Montanari di Cavriago; il “Premio Guardasoni” sempre alla bovina di Davoli e Montanari di Cavriago.

Ad accompagnare la giornata in musica ci hanno pensato le majorettes “Le stelle dell’Emilia” di Rubiera. Al Multiplo si è svolto un convegno sulle “Applicazioni della genetica per la conservazione e valorizzazione della razza reggiana”. Poi si sono svolte, nel salone della canonica di San Terenziano, la mostra mercato del gruppo Vincenziano, mentre nell’ex Municipio quella di miniature e hobby a cura di Noi con Voi. In piazza Zanti e in piazzale Govi, per la gioia dei più piccoli, immancabile il luna park. La Fiera è stata organizzata dal Comune di Cavriago insieme alla Proloco.

(1/04/2019)

Torna all'inizio dei contenuti