Provincia di Reggio Emilia
accessibilità

Seguici:

RISCALDARE CASA IN SICUREZZA E INQUINANDO MENO

Ambiente e animali, Edilizia Privata e Urbanistica, News    0 Commenti     7/10/2020
Bruciare qualsiasi cosa non è bene né per il clima né per la qualità dell’aria. Ma per la qualità dell’aria le cose dipendono molto da cosa bruciamo e come lo bruciamo. Ecco perché è importante sapere quali sono le fonti più inquinanti, come ridurne gli effetti sull’aria e quali sono le regole per non incorrere in sanzioni.
Mentre la responsabilità dei grandi impianti centralizzati nei condomini è in capo a una figura professionale, ci concentriamo sui piccoli impianti domestici la cui responsabilità è in capo al proprietario o all’affittuario. Impianti che sono piccoli ma sono anche moltissimi in ogni città.
Per maggiori informazioni consulta il depliant della Regione Emilia-Romagna
COSA DEVO FARE SE VOGLIO INSTALLARE UNA NUOVA STUFA A LEGNA O PELLET?
Usa pellet certificato. Verifica con il tuo termotecnico che non sia più adeguata una pompa di calore. Se comunque vuoi procedere con una stufa guarda le regole dei nuovi impianti per la qualità  dell’aria e se la potenza è > 5kW ricordati che deve essere iscritta a CRITER.
HO UNA STUFA A LEGNA O PELLET COSA DEVO FARE?
Se ha potenza superiore a 5 kW assicurati che sia iscritta a CRITER (chiedi al tuo manutentore). Usa pellet certificato. Guarda le regole per la qualità dell’aria per gli impianti esistenti. Se l’impianto non è a norma puoi sostituire la stufa utilizzando gli incentivi del Conto Termico 2.0.
COME FACCIO SE HO UN CAMINETTO APERTO?
Puoi metterlo a norma utilizzando gli incentivi del Conto Termico 2.0 riducendo drasticamente emissioni e consumi. Guarda anche come accendere il caminetto limitando le emissioni.
Torna all'inizio dei contenuti