Provincia di Reggio Emilia
accessibilità

Seguici:

L’app Comuni-chiamo si evolve: nuovi servizi in arrivo per i cittadini di Cavriago

Comunicati stampa, News    0 Commenti     17/11/2020

Cavriago, 15 dicembre 2020 – L’app Comuni-Chiamo si evolve: con una nuova funzionalità, da questa settimana, le cittadine ed i cittadini di Cavriago avranno la possibilità di ricevere, direttamente sul proprio smartphone, le notifiche inviate dal Comune relative alla gestione dell’emergenza Covid19.

“Abbiamo deciso di potenziare i servizi offerti dall’App “Comuni-chiamo”, – spiega l’assessore all’innovazione Luca Brami -. “La nuova funzione permetterà al Comune di inviare comunicazioni a chi ha scaricato l’App, per migliorare la comunicazione con le cittadine ed i cittadini e agevolare la diffusione di informazioni, in particolare quelle legate all’emergenza Covid-19.”

L’app Comuni-Chiamo, ad oggi scaricata da centinaia di cavriaghesi, è lo strumento tramite cui il comune riceve e gestisce le segnalazioni. Si tratta di un servizio molto utilizzato e apprezzato che consente e ai cittadini di ricevere risposta alle proprie problematiche e al Comune di gestire in modo ordinato l’intero processo della segnalazione, assegnando compiti e responsabilità. Dal primo gennaio al 30 novembre sono 850 le segnalazioni ricevute dai cittadini e gestite.

Da questa settimana viene attivata una nuova funzionalità, che permetterà alle cittadine e ai cittadini di ricevere le comunicazioni del Comune relative alla gestione dell’emergenza Covid-19, direttamente sul proprio smartphone, come notifica.

“In questa prima fase, sperimentale, la nuova funzione verrà utilizzata unicamente per la finalità legate alla gestione dell’emergenza – Conclude Brami – pensiamo tuttavia ad ulteriori sviluppi come la possibilità di inviare informazioni relativamente alle emergenze meteo o ai lavori in corso.

Per scaricare l’app per smartphone è necessario accedere all’apple store o a google play a seconda del dispositivo utilizzato, quindi cercare e installare Comuni-Chiamo.

Torna all'inizio dei contenuti