Provincia di Reggio Emilia
accessibilità

Seguici:

Il busto di Lenin da 50 anni a Cavriago: il programma delle iniziative in calendario

Comunicati stampa, News    0 Commenti     1/04/2020

Il busto di Lenin di Cavriago ha reso celebre il paesino reggiano in tutto il mondo. E quest’anno, per l’esattezza il 19 aprile, ricorrono 50 anni dal suo arrivo in piazza a Cavriago.  Il busto è stato infatti donato al Comune di Cavriago dall’Ambasciata a Roma dell’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche in occasione del primo centenario della nascita di Lenin ed è stato collocato il 19 aprile 1970 nella piazza intitolata al fondatore dell’Unione Sovietica.

Il busto in bronzo fu realizzato nel 1922 da operai della città ucraina di Lugansk. Nel 1942 divenne bottino di guerra per le truppe di occupazione fascista che lo trasportano in Italia. Dopo la Liberazione il busto, recuperato in Toscana, fu consegnato all’Ambasciata Sovietica di Roma. Oggi una copia del busto – realizzata negli anni Settanta per preservare l’originale, vittima di alcuni atti vandalici – è esposta in piazza Lenin.

 

Da un paio di mesi a Cavriago si è costituito un comitato, formato da cittadini, appassionati di storia locale e Associazione Culturale Carmen Zanti, per occuparsi in accordo con l’Amministrazione comunale di un calendario di iniziative legate proprio al cinquantesimo. Iniziative che sono state però in parte rimandate a emergenza sanitaria finita. Come spiega l’assessora alla cultura Martina Zecchetti, “alla luce dell’emergenza da coronavirus abbiamo dovuto spostare e rivedere tante iniziative calendarizzate, ma ciò non ci impedirà di ricordare questa importante data: il 19 aprile e nei giorni successivi utilizzeremo i canali social del Comune e del centro cultura Multiplo, oltre che il sito internet del Comune e la web tv comunale Cavriago on air, per condividere video, testimonianze e foto storiche su questo importante anniversario. Il busto di Lenin infatti fa parte della storia del nostro paese e ogni anno sono migliaia le persone che passano da Cavriago per visitare questa piazza e il busto. Ci sembrava giusto ricordare a dovere un avvenimento che ha segnato la nostra storia e di cui i cittadini e le cittadine cavriaghesi conservano ancora oggi preziosi ricordi”.

Il legame tra Lenin e Cavriago risale al 1919, quando il sovietico lesse su “l’Avanti”  l’ordine del giorno inviato dal Circolo socialista di Cavriago al giornale, ordine del giorno di plauso a l’Avanti per le sue posizioni intransigenti e di appoggio agli spartachisti tedeschi, ai sovietisti russi e in particolare all’opera di Lenin. Lenin ebbe un moto di orgoglio e sancì quel legame in un discorso che tenne alla Seduta Comune del Comitato Esecutivo Centrale del Soviet di Mosca, del Comitato Moscovita del Partito Comunista, del Consiglio Centrale dei Sindacati e dei Comitati di Fabbrica e d’Officina di Mosca: “… quando leggiamo una tale risoluzione di una qualsiasi sperduta Poscekhonie italiana (Cavriago, un angolino sperduto, evidentemente, perché non si trova sulla carta geografica), possiamo dire a buon diritto che le masse italiane sono per noi, che le masse italiane hanno capito che cosa sono i sovietisti russi, quale è il programma dei sovietisti russi e degli spartachisti tedeschi”.

 

Tra le iniziative che erano in calendario e che verranno riprese a emergenza finita, precisa infine l’assessora Zecchetti, c’è anche la ricollocazione del busto originale: “Siccome il busto originale è custodito da diversi anni nell’ex Municipio nonché ex biblioteca e diversi cittadini da tempo chiedono che l’originale sia nuovamente esposto al pubblico, abbiamo deciso di renderlo nuovamente visibile a tutti con una cerimonia ad hoc. Nel corso di tutto l’anno, salvo imprevisti e salvo che l’emergenza non faccia rivedere ulteriormente il programma, si susseguiranno tante altre iniziative culturali legate al busto”. Fra l’altro quest’anno, il 22 aprile, cade il 150° anno della nascita di Lenin.

(Le foto, patrimonio dell’Archivio storico fotografico del Comune, sono state scattate il giorno dell’inaugurazione del busto in piazza, in uno scatto si può vedere il busto danneggiato negli anni Settanta; nell’ultima foto Piazza Lenin prima che fosse oggetto di restyling)

(17/04/2020)

Torna all'inizio dei contenuti