Provincia di Reggio Emilia
accessibilità

Seguici:

DAD generation: un Patto per la comunità educante di Cavriago

Giovani, News    0 Commenti     10/03/2022

Chi siamo?

Dad generation nasce da un’idea del Centro Studio e Lavoro “La Cremeria”, ente di formazione affermato del paese, e del Tavolo “Educare è una questione di comunità”, che da ormai 10 anni si occupa di finanziare e promuovere attività educative a Cavriago. Il progetto è realizzato con il sostegno della legge regionale Emilia-Romagna n. 15/2008 per un totale di 15.000€. Oltre al Comune di Cavriago, che ha aderito fin da subito, sono partner del progetto:

  • Istituto Comprensivo “Don Dossetti”
  • Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Carlo Sartori”
  • Consulta dello Sport
  • Circolo ARCI “Kessel”
  • Gruppo scout C.N.G.E.I. Cavriago
  • Unità pastorale San Giovanni
  • Centro Culturale Archè Familiare

Cos’è DAD generation?

DAD generation è un percorso di partecipazione rivolto a ragazzi, genitori, docenti, allenatori, educatori, associazioni di volontariato e chiunque si occupi di educazione e giovani a Cavriago, costituendo quella che chiamiamo “Comunità educante“. E’ chiaro a tutti, infatti, che la pandemia abbia avuto un impatto sulle vite di giovani e adolescenti, e che sia importante agire in fretta. Un’intera generazione, la DAD generation, è stata fortemente segnata dal fatto di aver trascorso un’età così delicata durante la pandemia. Difficile, però, è quantificare gli effetti sulla vita dei ragazzi, e ancor di più pensare a delle azioni per supportarli. Questo è proprio l’obiettivo che si pone il nostro progetto: andare a parlare con giovani e adolescenti di Cavriago e con le persone che si occupano della loro crescita per capire cosa è cambiato nelle loro vite e pensare con loro come uscire da questo periodo difficile tutti insieme.

Cosa faremo?

Concretamente, ci poniamo l’obiettivo nell’arco di 6 mesi (febbraio-luglio 2022) di elaborare collettivamente un Patto della comunità educante, che potrà essere firmato da qualunque cittadino, associazione, ente o impresa di Cavriago. Il Patto sarà composto da:

  • un Manifesto che sintetizzi e comunichi pubblicamente gli impegni principali che la Comunità educante intende promuovere;
  • almeno tre Progetti concreti e realizzabili che affrontino il tema del disagio giovanile dopo la pandemia.

Le tappe del percorso

Per arrivare a questo punto, però, sarà necessario fare un percorso che si divide in tre tappe:

  1. Tra febbraio e marzo avvieremo una ricerca partecipata, condotta da un team di ricerca dell’Università di Parma coordinato dal dott. Matteo Allodi. In questa fase iniziale faremo interviste e focus group per andare a chiedere a ragazzi, genitori, docenti ed educatori cosa è cambiato nelle loro vite con l’avvento ella pandemia.
  2. Tra aprile e maggio, invece, coinvolgeremo la cittadinanza in alcuni incontri per iniziare a progettare collettivamente delle azioni concrete che possano affrontare le problematiche emerse dalle interviste ai ragazzi. In questa fase avremo il supporto dei consulenti della Cooperativa Pares, esperti di partecipazione.
  3. Infine, tra giugno e luglio, ci dedicheremo alla scrittura e firma del Patto per la comunità educante.

Qui il programma dettagliato degli inconti. Segnateveli in agenda!

  • 24 marzo ore 20:30 Multisala Novecento – Spettacolo teatrale “Fuori!”: un viaggio intenso e crudo nel mondo del ritiro sociale, realizzato dalla Cooperativa Cipiesse
  •  9 aprile ore 14:30-18:30 – Assemblea di lancio: restituzione delle interviste e dei focus group svolte con i ragazzi e la comunità educante
  • 29 e 30 aprile – Workshop tematici: due giorni di incontri con gruppi specifici durante i quali si raccolgono proposte e idee per l’azione rispetto alle tematiche evidenziate dalla ricerca durante l’Assemblea di lancio
  • 22 maggio – Hackathon di progettazione: raccolta di almeno 3 proposte realizzabili, tra quelle emerse durante i workshop, che verranno definite dettagliatamente in modo da renderle azioni concrete e realizzabili
  • 25 giugno ore 15:00-18:00 – Firma del Patto: incontro conclusivo di restituzione del Manifesto della comunità educante e delle progettazioni concrete, e firma pubblica da parte di tutti i soggetti interessati del Patto tra amministrazione e cittadini.

Chiaramente il percorso non finisce qui: bisognerà mettere in pratica le azioni e i progetti che avremo ideato nell’arco di questi 6 mesi!

Partecipazione e appuntamenti

Contatti

Torna all'inizio dei contenuti