Provincia di Reggio Emilia
accessibilità

Seguici:

Scuole dell’infanzia, da Cavriago e Sant’Ilario in Svezia per uno scambio educativo

Comunicati stampa, News    0 Commenti     8/02/2019
Un bel progetto di scambio e confronto tra le scuole di Cavriago e Sant’Ilario e quelle di Linköping. A metà gennaio una delegazione di insegnanti svedesi ha visitato le scuole dell’infanzia I Tigli di Cavriago e la Rodari di Calerno, per un approfondimento sull’educazione all’aperto e sull’apprendimento logico-matematico. Poi, dal 28 al 31 gennaio, sono state rispettivamente la pedagogista e coordinatrice di Cavriago, Benedetta Gazza, e la responsabile delle politiche educative della Val d’Enza e delle scuole dell’infanzia di Sant’Ilario, Mariangela Leni, ad andare in Svezia, alla Islandet Preschool.
Un’esperienza possibile grazie al progetto “Peer Review” sviluppato nel quadro di SERN, la rete transnazionale di collaborazione tra Italia e Svezia.
A Linköping le due coordinatrici pedagogiche hanno avuto modo di analizzare e valutare come viene sostenuta la collaborazione tra il personale, come si documenta il percorso educativo, soprattutto il curriculum scolastico individuale. Fra le altre cose, a colpire molto è stato anche il fatto che là si lavori molto all’aria aperta con i bambini, prendendo alla lettera la frase di Robert Baden-Powell “Non esiste buono o cattivo tempo, ma solo buono o cattivo equipaggiamento”.
Non è la prima esperienza di scambio che viene fatta con la Svezia. Solo a novembre un’altra delegazione di insegnanti Svedesi era stata a Cavriago per visitare i nidi e le scuole dell’infanzia del paese.

(Nelle foto: in alto, Benedetta Gazza e Mariangela Leni a Linköping;

Elisabetta Zen del Sern e Benedetta Gazza con la delegazione svedese ai Tigli a Cavriago;

l’esterno della scuola di di Linköping)

(9/02/2019)
Torna all'inizio dei contenuti