Provincia di Reggio Emilia
accessibilità

Seguici:

Medaglia al valore militare a Cavriago: sarà consegnata dal Ministro della difesa a Roma

Comunicati stampa, News    0 Commenti     10/04/2019

23 aprile 2019 – Quest’anno le celebrazioni per il 25 aprile coincidono con un riconoscimento molto importante per il Comune di Cavriago: il Ministero della Difesa ha comunicato in questi giorni che concederà la “Medaglia di bronzo al valore militare” al Comune di Cavriago. Il sindaco Paolo Burani, il partigiano Livio “Delinger” Piccinini e una delegazione con il gonfalone, saranno ricevuti mercoledì 24 aprile, al Ministero della Difesa, a Roma, dalla ministra Elisabetta Trenta.

Un riconoscimento che è stato dato negli anni, nel reggiano, ai seguenti Comuni per l’impegno per la Resistenza: Reggio (medaglia d’oro), Gattatico e Villa Minozzo (medaglia d’argento), Cervarolo di Villa Minozzo e Fabbrico (medaglia di bronzo), Correggio e Ramiseto (croce di guerra).

“Cavriago si distinse durante la lotta di liberazione per il sacrificio di molti suoi cittadini e per l’impegno e il coinvolgimento dell’intera comunità – afferma il sindaco Paolo Burani -. Ben 223 furono i partigiani riconosciuti, di loro 20 vennero uccisi, a cui si devono aggiungere tre cittadini antifascisti; 14 cavriaghesi morirono nei bombardamenti che Cavriago subì ad aprile del 1945. Diciotto furono le staffette di Cavriago che sostennero le formazioni partigiane, 40 le donne organizzate nei Gruppi di Difesa Donna. Tra le partigiane si distinsero Rosina Becchi, Bruna Davoli, Clarice Tina Boniburini (tutte e tre medaglie d’argento al valore militare) e Carmen Zanti (decorata con croce al valore militare). Molti altri cittadini parteciparono a vari livelli alla lotta di liberazione, tra loro Giuseppe Dossetti, presidente del CLN provinciale. Di Cavriago fu anche Don Enzo Boni Baldoni, riconosciuto ‘Giusto fra le nazioni’. Inoltre Cavriago diede i natali al generale Luigi Reverberi, che mise in salvo tantissimi alpini nella ritirata di Russia. Cavriago, proprio per il rapporto che si stabilì tra le sue diverse componenti politico culturali, costituì un importante laboratorio per le future fasi di costruzione della Repubblica. Nel 2016 abbiamo presentato al Ministero la proposta di riconoscimento a seguito della norma approvata col Decreto Legge Milleproroghe e siamo ben lieti che il sacrificio e l’impegno di tanti cavriaghesi per la lotta di Liberazione siano stati riconosciuti anche attraverso la medaglia che sarà conferita al Comune di Cavriago”.

Giovedì 25 aprile a Cavriago, davanti alla cittadinanza, alle 11,30 ci sarà perciò la decorazione del gonfalone del Comune con la Medaglia di bronzo al valore militare, con discorsi del sindaco e del partigiano Livio Piccinini. Ma le celebrazioni inizieranno già alle 9 con la consueta deposizione dei fiori ai cippi del Caduti, alle 10 la santa messa nella chiesa di San Terenziano, alle 11 il corteo con deposizione delle corone ai monumenti dei caduti nel cortile della scuola De Amicis e in piazza Don Dossetti. Durante la mattinata saranno poi inaugurate una targa al cimitero di Cavriago e una stele in piazza Don Dossetti nell’ambito del progetto “La memoria a portata di smartphone” a cura di Anpi; la cerimonia sarà accompagnata dalla Banda di Marmirolo. Venerdì 26 aprile alle 21,00 nella sala Civica l’Associazione culturale Carmen Zanti insieme ad Anpi Cavriago, organizzano la presentazione del libro “Portfolio Alpino” di Giuseppe Mendicino, biografo di Mario Rigoni Stern; Brunetta Partisotti dialogherà con l’autore.

(16/04/2019)

 

Torna all'inizio dei contenuti