Provincia di Reggio Emilia
accessibilità

Seguici:

Festa per i 30 anni de La Cremeria, un’occasione per riflettere sulla formazione

Comunicati stampa, News    0 Commenti     15/02/2019

Trent’anni di storia. Trent’anni dedicati alla formazione. Il Centro studio e lavoro La Cremeria di Cavriago è una eccellenza nel campo della formazione professionale e dei corsi di avviamento al lavoro. E venerdì 15 febbraio ha organizzato una giornata di festeggiamenti e di incontri per riflettere sul presente e sul futuro della formazione. Giornata a cui hanno preso parte addetti ai lavori, amministratori pubblici ed ex allievi.

E’ intervenuto il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, il quale in particolare ha detto: “Cremeria è un esempio di come in Emilia Romagna, a differenza di altre zone del paese, si ritenga fondamentale la formazione professionale. Investire sulla formazione significa infatti contribuire seriamente alla qualità dell’occupazione”.

“Fin dall’inizio le due linee di intervento prioritarie di Cremeria – spiega Lucrezia Chierici, direttore del centro di Studio e Lavoro – sono state il sostegno all’occupazione, con particolare riferimento alle fasce deboli e all’impiego femminile, e l’innovazione della pubblica amministrazione. Negli anni poi i servizi offerti sono stati integrati con l’orientamento, l’istruzione e la formazione professionale e i tirocini formativi. Siamo partiti che eravamo due dipendenti, oggi siamo in 17, prevalentemente donne”.

La Cremeria rappresenta un punto di riferimento a livello distrettuale e provinciale. A ribadirlo è stato anche il sindaco Paolo Burani: “In un momento di crisi economica, Cremeria ha dato a tante persone l’opportunità di ritrovare una strada nel mondo del lavoro. Fra l’altro sorge in un luogo storico del nostro paese, ha sede in quella che per oltre 50 anni è stata la ‘Cremeria Emiliana’, azienda produttrice di burro di prima qualità e che ha attraversato le vite di molti cavriaghesi”.  

Attualmente è una società a responsabilità limitata – composta dai Comuni di Cavriago, Bibbiano, Campegine, Correggio, Montecchio, Sant’Ilario – e promuove una sessantina corsi l’anno con un migliaio di allievi dai 15 ai 64 anni.

Alla giornata di porte aperte hanno preso parte anche Ilenia Malavasi, vicepresidente della Provincia di Reggio, Andrea Rossi, deputato reggiano alla Camera, Alberto Melloni, direttore di Scienze dell’educazione e Scienze umane di Unimore, Giovanna Galli, del dipartimento Comunicazione ed Economia di Unimore, Stefano Landi, della Camera di Commercio di Reggio, Paolo Testa (Anci), l’avvocato Elisa Valeriani, Stefano Rolando, professore di politiche pubbliche all’Università Iulm di Milano (via skype), Massimiliano Panarari, professore all’Università Luiss di Roma, e Andrea Costa, sindaco di Luzzara.

Si sono potute ammirare, in mostra, le foto storiche della Cremeria Emiliana e il video “Non annoiarsi mai” sulla Cremeria del presente. In chiusura c’è stato lo spettacolo teatrale “La Cremeria val bene una storia” raccontata da I Narraluoghi di Antonio Canovi, geo-storico, Mauro Incerti, attore, e Alberto Pioppi, sociologo. L’aperitivo finale è stato preparato dagli allievi della “Scuola di cucina e accoglienza” della Cremeria. (foto di Enrico Rossi)

(16/02/2019)

Torna all'inizio dei contenuti