Provincia di Reggio Emilia
accessibilità

Seguici:

Prevenzione e controllo delle malattie trasmesse da zanzara tigre e zanzara comune: alcune importanti novità

Ambiente e animali    0 Commenti     12/07/2022
zanzara tigre

Con l’Ordinanza Sindacale n. 64 del 2022 il Comune di Cavriago impone alcuni comportamenti per la prevenzione e il controllo delle malattie trasmesse da zanzara tigre e zanzara comune.

Ognuno per la parte di propria competenza, deve

evitare l’abbandono definitivo o temporaneo negli spazi aperti pubblici e privati, di contenitori di qualsiasi natura e dimensione nei quali possa raccogliersi acqua piovana, ed evitare qualsiasi raccolta d’acqua stagnante anche temporanea;
procedere allo svuotamento dell’eventuale acqua in essi contenuta e alla loro sistemazione in modo da evitare accumuli idrici a seguito di pioggia; diversamente, procedere alla loro chiusura mediante rete zanzariera o coperchio a tenuta o allo svuotamento giornaliero, con divieto di immissione
dell’acqua
nei tombini;
trattare l’acqua presente in tombini, griglie di scarico, pozzetti di raccolta delle acque meteoriche, e qualunque altro contenitore non eliminabile (comprese fontane e piscine non in esercizio) ricorrendo a prodotti di sicura efficacia larvicida. La periodicità dei trattamenti deve essere congruente alla tipologia del prodotto usato, secondo le indicazioni riportate in etichetta, provvedendo alla ripetizione del trattamento in caso di pioggia;
tenere sgombri i cortili e le aree aperte da erbacce, da sterpi, e rifiuti di ogni genere, e sistemarli in modo da evitare il ristagno delle acque meteoriche o di qualsiasi altra provenienza;
svuotare le fontane e le piscine non in esercizio o eseguire adeguati trattamenti larvicidi;
evitare che si formino raccolte d’acqua in aree di scavo, bidoni, pneumatici, e altri contenitori; qualora l’attività richieda la disponibilità di contenitori con acqua, questi debbono essere dotati di copertura ermetica, oppure debbono essere svuotati completamente con periodicità non superiore a 5 giorni;
– assicurare, nei riguardi dei materiali stoccati all’aperto per i quali non siano applicabili i provvedimenti di cui sopra, trattamenti di disinfestazione da praticare entro 5 giorni da ogni precipitazione atmosferica;
– all’interno dei cimiteri, qualora non sia disponibile acqua trattata con prodotti larvicidi, i vasi portafiori devono essere riempiti con sabbia umida; in alternativa l’acqua del vaso deve essere trattata con prodotto larvicida ad ogni ricambio. In caso di utilizzo di fiori finti il vaso dovrà essere comunque riempito di sabbia, se collocato all’aperto. Inoltre, tutti i contenitori utilizzati saltuariamente (es. piccoli innaffiatoi o simili) dovranno essere capovolti o sistemati in modo da evitare la formazione di raccolte d’acqua in caso di pioggia;
i conduttori di serre, vivai, esercizi di commercio di piante e fiori ed attività similari, devono attuare una lotta antilarvale correttamente programmata al fine di contrastare la proliferazione delle zanzare autoctone e l’introduzione di zanzare di specie esotiche.

Inoltre

l’esecuzione di trattamenti adulticidi negli spazi privati deve essere comunicata preventivamente, mediante invio, almeno 5 giorni prima del trattamento, con il modulo
“COMUNICAZIONE DI DISINFESTAZIONE
ADULTICIDA CONTRO LA ZANZARA E ALTRI INSETTI DI INTERESSE PUBBLICO” (Allegato 1)
Al Servizio Igiene e Sanità Pubblica del Dipartimento di Sanità Pubblica della AUSL di Reggio Emilia all’indirizzo Via Amendola n.2, 42122 Reggio Emilia, oppure mediante PEC all’indirizzo sanitapubblica@pec.ausl.re.it
al Comune di Cavriago, Ufficio Ambiente Piazza Dossetti n.1 -42025 Cavriago (RE) oppure mediante PEC all’indirizzo comune.cavriago@legalmail.it

la ditta specializzata incaricata di effettuare il trattamento, ovvero il proprietario/conduttore in caso di interventi eseguiti personalmente, dovrà sottoscrivere la sezione DICHIARAZIONE DI TRATTAMENTO ADULTICIDA della comunicazione (Allegato 1) e disporre con congruo anticipo (almeno 48 ore prima)
l’affissione di appositi avvisi
(secondo il modello Allegato 2) al fine di garantire la massima trasparenza e informazione alla popolazione interessata;

Si ricorda che
i trattamenti adulticidi possono essere eseguiti, negli spazi privati solo in via straordinaria e limitatamente al periodo 15 luglio- 15 settembre (questo periodo potrà essere modificato sentita l’AUSL di Reggio Emilia sulla base delle evidenze provenienti dai risultati del monitoraggio regionale dell’infestazione), nel rispetto delle prescrizioni e modalità di esecuzione regolamentate per legge, e delle “Linee Guida Regionali per il corretto utilizzo dei trattamenti adulticidi contro le zanzare 2022 e s.m.i.”;
– coloro che utilizzano o installano un impianto automatico di distribuzione di
prodotti contro le zanzare (adulticidi e prodotti insetto repellenti) diano comunicazione al Comune e all’Azienda USL della ubicazione e delle caratteristiche tecniche dell’impianto utilizzando sempre il modulo in Allegato 1;
che
nell’impianto automatico di distribuzione possono essere utilizzati esclusivamente prodotti biocidi o PMC regolarmente autorizzati come adulticidi e/o insetto repellenti utilizzabili in aree all’aperto e di uso non professionale.

Con l’Ordinanza n. 69 sono specificati i comportamenti da seguire a tutti i soggetti che a qualsiasi titolo organizzino manifestazioni che comportino il ritrovo di molte persone in ore serali e notturne in aree verdi pubbliche e/o private aperte: anche a costoro è fatto obbligo di effettuare preventivamente trattamenti straordinari con adulticidi secondo le modalità indicate dalle “Linee guida Regionali per un corretto utilizzo dei trattamenti adulticidi contro le zanzare 2022”.

Linee Guida per il corretto utilizzo dei trattamenti adulticidi contro le zanzare

Conosci, previeni, proteggi – la pagina della Regione Emilia-Romagna con materiale informativo per il contrasto alla diffusione di zanzare e altri insetti

Per maggiori informazioni
Ufficio Ambiente
Piazza Don Dossetti, 1 – Cavriago (RE)
Tel. 0522373435
e-mail: ambiente@comune.cavriago.re.it

Torna all'inizio dei contenuti