Vai all'homepage Vai alla pagina della mappa del sito Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito Vai alla pagina della guida e dichiarazione di accessibilità Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Home>Il Paese>Cosa mangiare e bere

Antipasti

La cucina reggiana, specchio fedele di una terra ricca di tradizioni e sapori, nasce da elementi genuini prodotti in un ambiente naturale e semplice.
Nei ristoranti e nelle trattorie non v'é che l'imbarazzo della scelta per allietare il proprio palato: iniziando dall'antipasto, si può scegliere tra prosciutti, salami e insaccati vari (di produzione familiare e artigianale), prodotti da aziende della zona.
Oltre all'onnipresenza nei primi piatti, il parmigiano-reggiano é un formaggio che può essere gustato come antipasto (da solo o con aceto balsamico), come stuzzichino o a fine pasto, per "pulire" il palato prima del dessert.
Tra le ricette che diedero lustro alla gastronomia reggiana ricordiamo "al scarpazzòun", una particolare torta salata a base di spinaci, cipollotti e grana, che oggi potrete gustare nella versione aggiornata dell' "erbazzone" ancora prodotto artigianalmente.
Comune é la produzione di un alimento semplice, protagonista, spesso accompagnato da salumi affettati e buon lambrusco, delle fiere e sagre paesane: é conosciuto, come "gnocco fritto", piatto "povero" che felicemente si presenta sui tavoli delle locande e osterie.
Lo "gnocco" è invece una focaccia cotta al forno,  molto adatto alle tavolate a base di affettati.

In allegato alcune ricette di antipasti tipici.

Allegati