Vai all'homepage Vai alla pagina della mappa del sito Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito Vai alla pagina della guida e dichiarazione di accessibilità Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Home>Canali tematici>Sport

Richiesta contributi per le famiglie in difficoltà a causa della crisi economica

L’Amministrazione Comunale ha istituito un fondo a sostegno dei lavoratori residenti nel Comune di Cavriago che si trovino in condizione di:

  • cassa integrazione
  • mobilità
  • contratto di solidarietà
  • perdita del posto di lavoro
  • cessazione di attività di lavoro autonomo

Gli interventi consistono nel sostegno al pagamento delle spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre dell’anno di riferimento per:

  • Pagamento del canone di locazione o rateo mensile mutuo per l’acquisto della casa in cui il nucleo familiare ha la residenza anagrafica
  • Pagamento delle rette per lo svolgimento di attività sportive per bambini e ragazzi da 0 a 18 anni

  • Pagamento delle rette di frequenza al Nido e alla Scuola dell’Infanzia comunali, statali, privati
  • Pagamento delle rette per i servizi scolastici di mensa (Scuola Primaria) e trasporto (Scuola Primaria e Secondaria di primo grado)
  • Pagamento dell’abbonamento al trasporto con mezzi pubblici per gli studenti di Scuola Secondaria di secondo grado.

 

Requisiti per poter presentare la richiesta

  • Residenza anagrafica nel Comune di Cavriago
  • Attestazione ISEE in corso di validità e senza difformità non superiore a 28.000,00 €. In caso di attestazioni con difformità sarà necessario regolarizzare l’attestazione entro la scadenza per la presentazione delle domande, in caso contrario la domanda non verrà accolta.
    E’ possibile presentare l’ISEE corrente in corso di validità ad eccezione degli interventi rivolti al sostegno nel pagamento delle rette dei servizi educativi (Nido e SCI).
    Ai fini della presente disciplina, la composizione del nucleo familiare è quella individuata dall’art. 3 del D.P.C.M. 5 dicembre 2013, n. 159

  • Il richiedente non deve essere titolare di una quota superiore al 50% di diritti di proprietà, usufrutto, uso o abitazione ad esclusione dell’abitazione in cui il nucleo ha la residenza anagrafica. L’essere titolare di diritti di proprietà su un alloggio sottoposto a provvedimento di pignoramento per vendita all’asta e di cui si fornisca adeguata documentazione non è clausola ostativa alla presentazione della domanda

  • Patrimonio mobiliare non superiore ad € 15.000,00 rapportato al numero dei componenti del nucleo familiare. Al fine del rispetto di tale limite il valore del patrimonio mobiliare indicato nell’attestazione ISEE viene diviso per il parametro calcolato in base al numero di componenti il nucleo familiare, così come indicato in attestazione ISEE

  • Lavoratore dipendente con contratto a tempo indeterminato o determinato, compresi i contratti di collaborazione a progetto e i contratti di collaborazione coordinata e continuativa e di somministrazione, che si trovi in situazione di Cassa Integrazione, perdita del posto del lavoro, mobilità, non rinnovo del contratto. Contratti di solidarietà. (Sono escluse le situazioni di perdita del posto di lavoro conseguenti a dimissioni volontarie, licenziamenti per giusta causa o giustificato motivo soggettivo, mancato superamento del periodo di prova). Per i contributi relativi a rette per attività sportive, mensa e trasporto le ore di cassa integrazione dovranno essere pari o superiori al 25% del monte ore mensile

  • Lavoratore autonomo che ha cessato l’attività a seguito della crisi economica e cancellato la propria posizione dal Registro specifico dell’attività svolta e dal Registro Imprese della Camera di Commercio

  • Per entrambe le categorie di lavoratori la condizione deve essersi verificata a partire dal 1° gennaio del quarto anno precedente la data di approvazione annuale del provvedimento e deve sussistere per i mesi di richiesta del contributo

  • I contratti a tempo determinato e assimilati devono avere avuto complessivamente una durata di almeno tre mesi nel corso dei 12 mesi antecedenti la data di cessazione del contratto

  • Non essere beneficiari di SIA e RES

  • Per i contributi relativi al canone di locazione o rateo mensile mutuo per l’acquisto della casa in cui il nucleo familiare ha la residenza anagrafica, il reddito familiare netto non deve essere superiore a 1000,00 € per ogni mese per il quale si richiede il contributo.

 

  • Delibera di Consiglio comunale n. 18 del 01.04.2009;

    Delibera di Consiglio comunale n. 72 del 10.11.2009;

    Delibera di Consiglio comunale n. 28 del 20.04.2010;

    Delibera di Consiglio comunale n. 43 del 20.05.2010;

    Delibera di Consiglio comunale n. 62 del 14/11/2017;

    Annuali delibere di Consiglio comunale e del CDA di CavriagoServizi di proroga del provvedimento e annuali determinazioni di approvazione dei disciplinari dei settori di competenza.

  • Sportello Sociale

    Ufficio Giovani, Sport e Tempo Libero

    Segreteria Servizi Prescolari e Scolastici – CavriagoServizi.

  • - Attestazione ISEE in corso di validità e priva di difformità

     

    - Dichiarazione del datore di lavoro comprovante lo stato di Cassa Integrazione/mobilità/perdita del posto di lavoro (nel caso di lavoratore dipendente)

     

    - Copia delle buste paga relative ai mesi in cui sono state effettuate ore di cassa integrazione/contratto di solidarietà. Per le domande di contributo relative alle rette dei servizi educativi, scolastiche e sportive nella documentazione devono risultare i giorni effettivi di cassa integrazione/contratto di solidarietà effettuate.

     

    - Documentazione relativa a tutti i contratti di lavoro a tempo determinato (o assimilati) stipulati nei 12 mesi antecedenti alla cessazione dell’ultimo rapporto di lavoro

     

    - Copia della documentazione attestante la cancellazione della propria posizione dal Registro dell’attività svolta e dal Registro Imprese della Camera di Commercio (nel caso di lavoratore autonomo)

     

    - Dichiarazione di immediata disponibilità lavorativa rilasciata dal Centro per l’Impiego

     

    - Fotocopia delle ricevute di pagamento delle spese sostenute dal mese di gennaio al mese di dicembre dell’anno solare a cui si riferisce il provvedimento, relativamente agli interventi per i quali si richiede il contributo

     

    - Per i soli contributi relativi al canone di locazione o rateo mensile mutuo per l’acquisto della casa in cui il nucleo familiare ha la residenza anagrafica Documentazione comprovante il reddito netto del nucleo familiare percepito in ogni mese di presentazione della richiesta di contributo (da lavoro dipendente, pensione, comprese le indennità di invalidità, indennità di mobilità, indennità di disoccupazione, integrazione salariale INPS per le ore di Cassa Integrazione non anticipate dalla ditta; per i lavoratori autonomi si utilizzerà il reddito mensile ricavabile dall’ultima dichiarazione dei redditi disponibile). (Richiesta solo per i contributi al pagamento di affitto e mutuo).

     

    - Per i soli contributi relativi al canone di locazione o rateo mensile mutuo fotocopia del contratto di locazione o del contratto di mutuo per l’acquisto della casa in cui il nucleo familiare ha la residenza anagrafica, regolarmente registrato.

     

    - Per i soli contributi relativi al canone di locazione o rateo mensile mutuo pagamenti mensili del canone di locazione/mutuo afferenti ai mesi di presentazione della richiesta di contributo.

     

    - Fotocopia abbonamento trasporto pubblico afferente ai mesi di presentazione della richiesta di contributo.


  • Scaricabile in allegato.

  • Sportello Sociale presso la Casa Protetta
    Via Aspromonte, 2
    Tel: 0522 373.491
    Fax: 0522 372.307
    dal lunedì al venerdì dalle 8.15 alle 10.30
    sabato dalle 8.15 alle 12.30
    giovedì pomeriggio dalle 16.00 alle 18.00
    e-mail: sportellosociale@comune.cavriago.re.it

     

    Ufficio Giovani Sport e Tempo Libero
    c/o MULTIPLO Centro Cultura Cavriago
    Via Della Repubblica 23
    42025 Cavriago (RE)
    tel. 0522/373.467
    fax: 0522/373463
    mail: m.paglianasi@comune.cavriago.re.it ; giovanisport@comune.cavriago.re.it

    Segreteria Servizi Prescolari - CavriagoServizi
    Patrizia Tedeschi
    Piazza Don Dossetti, 1
    Tel 0522 373.454
    Fax: 0522 575.537
    lunedì, mercoledì e sabato dalle 8.30 alle 13.00
    giovedì dalle 15.15 alle 17.30
    giugno, luglio, agosto: lunedì, mercoledì e sabato dalle 8.30 alle 13.00
    e-mail: p.tedeschi@comune.cavriago.re.it

     

    Segreteria Servizi Scolastici - CavriagoServizi
    Daniela Polisano
    Piazza Don Dossetti, 1
    Tel 0522 373.455
    Fax: 0522 575.537
    lunedì, mercoledì e sabato dalle 7.45 alle 12.30
    martedì dalle 15.00 alle 17.30 su appuntamento
    giugno, luglio, agosto: lunedì, mercoledì e sabato dalle 7.45 alle 12.30
    e-mail: d.polisano@comune.cavriago.re.it

  • Le domande di concessione dei contributi possono essere presentate nel periodo stabilito annualmente dagli appositi disciplinari, generalmente entro il 15 dicembre, e si riferiscono alle spese sostenute nell’anno corrente.

    La documentazione da allegare alla domanda riferita al mese di dicembre (esempio: busta paga mese di dicembre) potrà essere inoltrata entro il 31 gennaio dell’anno successivo.

     

    Le modalità e i criteri per il calcolo dei contributi sono specificate dei rispettivi disciplinari approvati annualmente dai servizi interessati.

    I diversi contributi previsti per il sostegno del pagamento dell’affitto/mutuo, della mensa e del trasporto scolastico, del trasporto pubblico e delle rette per attività sportive sono cumulabili per ogni nucleo familiare fino al raggiungimento del tetto massimo di contributo pari ad € 3.100,00 di cui € 2.500,00 per il pagamento di affitto e mutuo.

     

    Le modalità di pagamento e i tempi di liquidazione del contributo verranno comunicati direttamente dagli uffici referenti ai rispettivi beneficiari a conclusione dell’istruttoria con tempistiche variabili a seconda degli interventi.

     

    Per i soli contributi relativi al canone di locazione o rateo mensile mutuo per l’acquisto della casa in cui il nucleo familiare ha la residenza anagrafica ai richiedenti verrà richiesta la partecipazione su base volontaria ad attività di volontariato, da effettuarsi entro giugno dell’anno successivo, da svolgersi presso le Associazioni impegnate nel sociale presenti sul territorio, il Comune, la Casa Protetta Comunale in collaborazione con il Servizio Sociale.

     

    Calcolo del contributo nel caso in cui le domande ammesse al contributo superino il budget complessivo previsto per i singoli interventi:

     

    - per i beneficiari degli interventi a sostegno del pagamento di canone d’affitto e mutuo saranno considerati i seguenti criteri di priorità:


    1. fascia reddituale di appartenenza (con priorità dalla 1a fascia)

    2. dal reddito più basso a quello massimo previsto da ciascuna fascia

    3. data di presentazione della domanda, dando priorità a chi presenta prima la domanda

     

    - per i beneficiari degli interventi a sostegno del pagamento di rette dei servizi educativi e scolastici e attività sportiva il contributo verrà definito, nel rispetto dei rispettivi criteri di calcolo, in percentuale uguale per tutti sulla base delle domande pervenute in relazione al budget complessivo.

     

    Situazioni di morosità

     

    Per contributi affitto e mutuo:

    In caso di morosità (non superiore ai 12 mesi) relativa al pagamento dell’affitto, il contributo verrà destinato al proprietario. In caso di morosità nel pagamento del rateo del mutuo la domanda non verrà accettata.
    Non sono ammesse al contributo le richieste di sostegno al pagamento del canone di locazione in presenza di sfratto esecutivo.

     

    Per contributi rette sportive:

    Non sono ammesse le richieste di sostegno al pagamento delle rette del corso sportivo frequentato in assenza delle ricevute dell’avvenuto pagamento.

    Per contributi rette di frequenza Nido e SCI, servizi di mensa e trasporto:

    Sono ammesse al contributo le richieste di sostegno al pagamento delle rette del servizio mensa e trasporto scolastico in presenza di morosità per un massimo di 12 mesi; il contributo spettante sarà erogato direttamente all’Ente gestore del servizio.

  • Ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR).

  • Segretario Comunale, individuato quale titolare del potere sostitutivo con deliberazione di Giunta comunale n. 50 del 28/06/2016.