Vai all'homepage Vai alla pagina della mappa del sito Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito Vai alla pagina della guida e dichiarazione di accessibilità Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Home>Canali tematici>Sociale>Famiglie

Richiesta agevolazioni tariffarie per il servizio idrico

ATERSIR –Agenzia Territoriale dell’Emilia Romagna per i Servizi Idrici e Rifiuti- ha previsto agevolazioni sul pagamento della tariffa idrica per gli utenti in condizioni di disagio economico.

 

Le agevolazioni possono essere richieste annualmente dagli utenti domestici con un contratto di fornitura diretto o condominiale che abbiano un indicatore ISEE inferiore o uguale a 10.000 €.

 

  • Deliberazione del Consiglio d'Ambito di ATERSIR n. 38 del 29/07/2014.
  • Sportello Sociale.
  • Alla domanda occorre allegare:

    • copia della fattura del servizio idrico (bolletta dell’acqua) per ogni anno per cui si fa richiesta
    • attestazione ISEE in corso di validità  
    • fotocopia di un documento d’identità in corso di validità
    • per i cittadini extracomunitari copia del permesso/carta di soggiorno (per tutti i componenti del nucleo familiare) in corso di validità o documentazione comprovante l’avvenuta richiesta di rinnovo.
  • La domanda deve essere presentata su apposito modulo, disponibile presso lo Sportello Sociale e presso ComuneInforma o scaricabile in allegato.
  • Sportello Sociale
    tel. 0522 373 491
    e-mail: sportellosociale@comune.cavriago.re.it
    dal lunedì al venerdì  dalle 8.15 alle 10.30; sabato dalle 8.15 alle 12.30; giovedì pomeriggio dalle 16.00 alle 18.00.

    ComuneInforma
    Tel. 0522 373.474
    e-mail: comuneinforma@comune.cavriago.re.it
    lunedì, martedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 8.30 alle 13.00; giovedì dalle 8.30 alle 18.00.
    Orario estivo: dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 13.00.


  • La domanda deve essere presentata entro il 30 settembre di ogni anno.
  • Segretario Comunale, individuato quale titolare del potere sostitutivo con deliberazione di Giunta comunale n. 50 del 28/06/2016.