Vai all'homepage Vai alla pagina della mappa del sito Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito Vai alla pagina della guida e dichiarazione di accessibilità Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Home>Canali tematici>Lavoro e impresa>Commercio

Registrazione delle imprese alimentari

Per registrare la propria impresa alimentare occorre presentare al comune una notifica.

Deve presentare notifica il titolare o legale rappresentante delle seguenti attività:

  • laboratorio destinato alla produzione di alimenti e bevande
  • deposito all'ingrosso di alimenti e bevande
  • pubblico esercizio per la somministrazione di alimenti e bevande (bar,ristoranti, birrerie, tavole calde, pizzerie, mense, ecc.)
  • attività ricettive
  • circoli, centri sociali
  • laboratori artigianali per la produzione di alimenti e vendita per asporto di pasta fresca, pizza, prodotti di gastronomia, gelati, ecc.

E il proprietario di automezzi per il trasporto di:

  • cisterne ed altri contenitori per il trasporto di sostanze sfuse a mezzo di veicoli (latte, vino, olii, ecc)
  • veicoli adibiti al trasporto di alimenti surgelati, carni fresche e congelate e dei prodotti della pesca freschi e congelati
  • carne fresca, congelata o comunque preparata
  • prodotti della pesca e molluschi.

 

  • Art. 6 reg. CE 852/2004 e della circolare della Regione Emilia-Romagna prot. 16842 del 27.12.2011.
  • Sportello Unico Attività Produttive
  • Alla dichiarazione devono essere allegati i seguenti documenti:
    • Fotocopia di un documento di identità valido di chi sottoscrive il modello
    • Per i cittadini stranieri fotocopia del permesso o della carta di soggiorno
    • Planimetria quotata dei locali in scala almeno 1:100, firmata dall'interessato, titolare o legale rappresentante, dalla quale risulti evidente la destinazione d'uso dei locali, la disposizione delle linee di produzione, dei servizi igienici, della rete idrica e degli scarichi, la disposizione delle attrezzature (layout). In caso di subentro/cessione d'azienda o di quote della stessa, allegare la planimetria solo in caso siano state apportate modifiche ai locali e/o layout. La piantina planimetrica non è richiesta per le aziende di produzione primaria che non effettuano trasformazione (fatte salve specifiche indicazioni regionali di settore) nè per le tabaccherie. In caso di stabilimenti di particolare ampiezza, è accettabile una planimetria in scala più ridotta (fino a 1:200), purchè consenta un'efficace lettura.

    •  

      Relazione tecnica firmata dall'interessato descrittiva degli impianti e del ciclo di lavorazione, con indicazioni in merito all'approvvigionamento idrico (compresa l'eventuale presenza di dispositivi di trattamento dell'acqua potabile), allo smaltimento dei rifiuti solidi e liquidi e alle emissioni in atmosfera in riferimento all'allegato del reg. 852/2004 e con i dati richiesti alla voce "trasporto alimenti" per ogni unità mobile. La relazione tecnica dovrà essere particolarmente dettagliata per le attività con carattere industriale. Per le aziende di produzione primaria che non effettuano trasformazione o che non allevano animali destinati alla produzione di alimenti e per gli esercizi commerciali di vendita al minuto (comprese le tabaccherie) è sufficiente l'elenco sintetico delle produzioni e dei generi alimentari posti in commercio. La relazione tecnica non è richiesta in caso di subentro/cessione d'azienda o di quote della stessa qualora non vengono apportate modifiche strutturali o produttive o di attrezzature. La relazione tecnica per commercio su aree pubbliche dovrà riportare : - marca/ modello/ targa dell'autonegozio, - descrizione sommaria banco rimovibile - indicazioni relative al luogo del loro ricovero - tipologia di alimenti e modalità di produzione/manipolazione/somministrazione - modalità di conservazione degli alimenti deperibili nelle fasi in cui questi non sono commercializzati con segnalazione di locali e celle frigorifere eventualmente utilizzate. La relazione tecnica per l'attività di "Trasporto alimenti" dovrà riportare per ogni automezzo utilizzato: marca - modello - targa e indirizzo ove di norma viene tenuto o ricoverato.
  • Per il Comune di Cavriago si utilizza la modulistica unificata approvata con Delibera di Giunta Regionale 921 del 28/6/17.

    La modulistica costantemente aggiornata è accessibile tramite il portale regionale, che dovrà obbligatoriamente essere utilizzato per la presentazione delle pratiche: https://accessounitario.lepida.it/suaper-fe/#/AreaPersonale

  • Sportello Unico Attività Produttive
    Piazza Don Dossetti, 1
    Tel: 0522 373.429
    Fax: 0522 575.537
    lunedì e venerdì dalle 10.00 alle 13.00 su appuntamento;
    mercoledì dalle 10.00 alle 13.00 con accesso libero
    e-mail: suap@comune.cavriago.re.it
  • L'attività può iniziare immediatamente dopo la presentazione della SCIA.
  • Ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR).
  • Oneri relativi alla Notifica sanitaria : € 20,00.

    E possibile che alcuni oneri siano pari a zero perchè i dati dimensionali, inseriti durante il calcolo, sono inferiori alle soglie di esenzione fissate nei relativi tariffari.

  • Segretario Comunale, individuato quale titolare del potere sostitutivo con deliberazione di Giunta comunale n. 50 del 28/06/2016.

Allegati