Vai all'homepage Vai alla pagina della mappa del sito Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito Vai alla pagina della guida e dichiarazione di accessibilità Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina

Emoji - Accendi le emozioni

Sabato 11 novembre al Novecento

di Tony Leondis
Animazione

Genere: Film
Durata: 86'

Regia: Tony Leondis
Sceneggiatura: Eric Siegel, Tony Leondis, Mike White. 
Montaggio: William J. Caparella. 
Musica: Patrick Doyle. 
Scenografia: Carlos Zaragoza. 
Produttori: Michelle Raimo, Theresa Bentz. 
Distribuzione: Warner Bros Italia. 
Origine: U.S.A., 2017.

"Emoji: Accendi le emozioni" racconta la storia di Gene, un'emoji che vive nello smartphone di un ragazzo. Siamo a Textopolis, luogo in cui abitano tutte le emoji, e ognuna di essa ha un'unica espressione caratterizzante.

In questa generalizzazione Gene si differenzia: lui è l'unico capace di cambiare espressione secondo la sua volontà, creando spesse volte molto caos con la sua diversità ed imprevedibilità. Sarà proprio questo a spingere Gene in un viaggio, insieme agli alti amici per cercare d trasformarsi, ma lungo il tragitto qualcosa li rallenta: un male maggiore e inaspettato li travolge.

"Emoji: Accendi le emozioni", è un film di animazione diretto da Anthony Leondis. Il suo approccio al mondo animato non è una novità: lo ricordiamo come regista di "Igor" (2008); questa volta con "Emoji: Accendi le emozioni" al fianco di Erik Siegele ne scrive anche la sceneggiatura.

Il regista ci porta in un mondo a noi molto caro ma in realtà del tutto sconosciuto, come quello che vive all'interno del nostro cellulare. Infatti, nell'App dei messaggi risulterebbe esserci nascosto Textopolisuna città abitata da sole emoji che non vedono l'ora di essere utilizzate.

Gene, doppiato da T.J. Miller, è l'indiscusso protagonista del nuovissimo film di animazione "Emoji: Accendi le emozioni" il cui unico scopo è diventare 'normale', come le altre emoji. Come un vero eroe, affronta il viaggio che gli avrebbe cambiato l'esistenza con molta determinazione, non senza farsi aiutare però.

Al suo fianco ci saranno il suo amico Hi-5, anche lui determinato nel portare a termine la missione, e l'emoticon ribelle programmatrice di computer e l'unica capace di rompere i codici Jailbreak. Il loro unico scopo è quindi di trovare il codice che risolverà il problema di 'diversità' del loro amico, compagno di 'app-ventura', attraverso le diverse applicazioni dello smartphone. A questo però si aggiunge anche la missione di salvare il loro intero mondo, dato che un male inaspettato e molto più grande ha minacciato il telefono.